E’ Vincenzo Grossi e la sua “Alla Carpinese” che Alan Lomax e Diego Carpitella registrano col magnetofono nel 1954

Scritto da Super User. Postato in Blog

Se il brano più conosciuto nell’ambito della riproposizione è la cosiddetta Tarantella del Gargano (sunèttë nella forma di tarantella alla mundanarë cantanta da Andrea Sacco), quello che invece ha permesso l’approfondimento delle ricerche su Carpino è Alla Carpinese, un titolo probabilmente dato dagli stessi due ricercatori che in realtà si compone di due sunèttë: pijiti  la palèll’e va’ pë’ fòchë – Lucë lu solë quannë jè bonë tempë.
Sono questi due sonetti che vengono pubblicati dalla Columbia nel 1957, in Southern Italy and the Islands e successivamente ripubblicati in una edizione italiana dalla Pull nel secondo volume del Folklore musicale italiano nel 1973.
I sunèttë sono stati registrati al lago di Varano e cantati da Vincenzo Grossi. Entrambi i sonetti sono accompagnati dalla sola chitarra battente suonata dallo stesso Grossi sul ritmo melodico della Viestesana.

Questo il testo cantato trascritto dall’etnomusicolo Salvatore Villani:
vai  pí’  fochi
pijiti  la palèll’e va’ pë’ fòchë
va’ ’lla casë  di
va’ ’lla casë dillu ’nnamoratë
pijiti doi orë

spassi  jochi
pijti  doi  orë di spassi joche
se mamëtë ci n’addone
e mamëtë ci n’addonë di li jochë
dillë che so’ fajellë vampà dë fochë

Sarà lo stesso Villani ad informare che in realtà il cantato di Grossi manca dei due versi iniziali:
Non të l’e’ dittë ’na parola malë
t’ejë dittë se vu’ fa’ l’amorë
Questi versi mancheranno in tutte le esecuzioni di riproposta a partire da quella iniziale di Carmelina Gadaleta (contenuta nel disco dell’Albatros Canti popolari di Puglia e Lucania, La buona sera.) fino al CD del 2000 coordinato da Eugenio Bennato dove il primo sonetto viene riproposto dai giovani cantori di Carpino, nella forma di tarantella alla rurianë.
Qui video.php?v=1246111201220 è possibile ascoltare la voce di Vincenzo Grossi in Pijiti la palèll’e va’ pë’ fòchë – Lucë lu solë quannë jè bonë tempë – Giojë l’occhjë tuuë so’ dui fiorillë.

Vincenzo Grossi, detto lu toms, nasce a Carpino nella famiglia Scarpunettë. Contrariamente a quanto riportato da Lomax e Carpitella non è pescatore, ma come ci informa Antonio Mario Russi “a quel tempo viveva giorno e notte facendo il guardiano in un oliveto nella zona delle terre a Sant’Anna e nelle sere d’estate si sentivano da lontano le sue canzoni”. Lino Bramante conferma quanto dice Antonio Mario Russi ed in merito alle sue esibizioni canore dice “che i suoi canti si sentivano nelle notti calme venire fino a sopra il corso dove abitavo”.

Sul palco del Gargano

Scritto da Super User. Postato in Blog

Fondato nel 1996 da Rocco Draicchio, il Carpino Folk Festival è senza dubbio il primo evento internazionale per promuovere la tutela delle ricchezze culturali immateriali del Gargano e della Puglia che non sono più una reliquia culturale di cattivo gusto, ma tesori che raccontano l'evoluzione di una civiltà e collegano il passato con il presente.

Ogni anno nel mese di Agosto, Carpino diventa una città-teatro che accoglie decine di migliaia di amanti di musica tradizionale di tutte le età. Il suo leggendario spazio è "Piazza del Popolo", il cuore degli spettacoli all'aperto. Gli spettatori, spesso in vacanza e lontani da casa, trascorrono diversi giorni a Carpino per vedere gratuitamente i concerti in calendario; la maggior parte di loro partecipa alla performance dei propri idoli e balla con loro creando una originale alleanza.
Carpino Folk Festival è soprattutto uno stato d'animo, una festa popolare dove gli spettatori/attori per una settimana frequentano gli stessi eventi, discutono e condividono le loro esperienze di vita e di cultura.
Sul palco del festival del Gargano si sono esibiti i più grandi Cantori e Suonatori della Tradizione e i più grandi Artisti italiani della riproposta.
Eccone un elenco: Abbes Boufrioua - Al Darawish - Alfio Antico - Ambrogio Sparagna - Andrea Parodi - Angelo Branduardi - Angelo Pantaleo - Anna Cinzia Villani - Annamaria Bagorda - BandAdriatica - Antitodum Tarantulae - Antonello Paliotti - Antonio O'lione - Aretuska - Argento Vivo - Ariacorte - Assurd - Augusto Enriquez - Bag Ensemble - Bala Perdita - Balkanija - Bandabardo' - Banditaliana - Beppe Barra - Bosio Big Band - Cantaiatra - Cantatrici Di Ischitella - Cantodiscanto - Cantori Di Carpino - Canzoniere Grecanico Salentino - Carlo D'angio - Carlo Faiello - Chilli Band - Collettivo Musicle Carpinese - Canzoniere Grecanico Salentino - Confraternita' Delle Voci Di Vico - Daniele Sepe - Davide Conte - Dodi Ei I Monodi - Elena Ledda - Ensamble Of Soccavo - Ensemble Barocco Pugliese - Ensemble Popolare Della Notte Della Taranta - Marta dell'Anno - Ensemble Tradizionale Siciliano - Enzo Avitabile - Enzo Del Re - Enzo Gragnaniello - Eugenio Bennato - Faisal Taher - Fanfara Tirana - Faraualla - Flamenco Vivo - Folkabbestia - Gabin E Paul Dabiree - Gianluigi Trovesi - Gianni Amati - Gianni Coscia - Gianni Perilli - Ginevra Di Marco - Giuseppe Spedino Moffa - Gruppo Polivalente Di Mattinata - Gruppo Popolare Di San Giovanni Rotondo - I Cantori Di Carpino - I Suonatori di Ruoti e Avigliano - I Suonatori e Cantatori di Caggiano - Michele Rinaldi - Antonio Steduto - Matteo Scanzuso - E ZèZi Gruppo operaio - Carlo Trombetta - Mike Maccarone - i Suonatori e Cantatori di Colliano - I Suonatori tradizionali della Calabria - Il Parto Delle Nuvole Pesanti - Indaco - James Senese - Kebana - Kocani Orkestar - La Banda Improvvisa - La Bella Cumpagnia - La Compagnia Dei Musicanti - Largo Criminale - Li Santandunjree - Lino Cannavacciuolo - Lou Dalfin - Luca De Nuzzo - Lucilla Galeazzi - Nicola Scagliozzi - Malicanti - Massimo Ferrante - Matteo Salvatore - Maurizio Cuzzocrea - Medit.Azione - Municipale Balcanica - Musica Nova - Musicisti Di Montemarano - Nando Citarella - Nico Berardi - Novue' - Nuova Compagnia Di Canto Popolare - Cesare Dell'Anna - Officina Zoe - Opa Cupa - Adriano Castigliego - Orchestra Tzigana Di Budapest - Otello Profazio - Paco Suarez - Phaleg - Pino De Costanzo - Pino De Vittorio - Pneumatica Emiliano Romagnola - Popularia Cilentana - Radicanto - Raffaele Inserra - Raiz - Piero Caputo - Riccardo Tesi - Rosapaeda - Roy Pace - Salvatore Russo - Sergent Garcia - Spaccanapoli - Stefano Zuffi - Stephane Delicq - Suoni del Pollino - Tabule' - Tamburi Del Vesuvio - Tarantolati Di Tricarico - Tarantula Garganica - Tarantula Rubra Ensemble - Teresa De Sio - Terza Moresca - Cisco - Tonino Zurlo - Tradere - Uaragnaun - Uccio Aloisi - Roberto Menonna - Marco e Giuseppe di Mauro - Enrico Noviello - Pio Gravina - Angela Castelluccia - Nicola Sansone - Progetto Cala la Sera - Saraabà - i Rareca Antica - Petriò mmia - Anna Cinzia Villani - Massimiliano Morabito - Davide Conte - Alexina - Mauro Semeraro - di Simone Cristicchi e Il Coro dei minatori di Santa Fiora - Mimmo Epifani - Guglielmo Pagnozzi - Teo Ciavarella - David Riondino - la Corale del Conservatorio Statale di Musica “Umberto Giordano” di Rodi Garganico - Rita Botto - Giovanni Mauriello - GirodiBanda - Al Di Meola - Vinicio Capossela - Alessandro Mannarino - Youssou N’Dour – Almamegreta - Puglia Bite - Ettore Castagna – Amarimai - Calatia Ensemble - Pino Pontuali e Andrea delle Monache - Luca Bassanese - Patrizia Laquidara - Carlos Nunez - Zibba e Almalibre - Mau Mau - Progetto suonidisotto  - Giovanni Rinaldi - Elena Ruzza - Antonio di Cataldo - Claudio Pelusi - Rione Junno - Faisel Taher - Pino Pecorelli - Mastri Cantori di Villa Castelli - Mascarimirì - Skatalites.

Sponsorizza il Festival!

Scritto da Super User. Postato in Blog

Il CARPINO FOLK FESTIVAL è il primo grande festival pugliese dedicato alla musica popolare e alle sue contaminazioni

La musica popolare italiana è viva e il Carpino Folk Festival lo dimostra con la crescente popolarità in Europa e la palpabile soddisfazione di chi vi partecipa, sul palcoscenico o tra il pubblico accomunato da uno stato d’animo in cui rivivono tradizione, passione e identità territoriale. Ogni anno nel mese di agosto Carpino si trasforma in una città-teatro e il Gargano accoglie migliaia di amanti di musica tradizionale di tutte le età (oltre 60mila ogni anno), una vera festa che ha in Piazza del Popolo il cuore degli spettacoli all'aperto. Le tarantelle garganiche sono il cuore del Festival in un programma non solo di musica ma anche di teatro e danza, con workshop, dibattiti, presentazioni letterarie e cinema. Sul palco di Carpino si sono esibiti i più grandi cantori e suonatori della tradizione e i più grandi artisti italiani della riproposta. E tra melodie struggenti e canzoni d’amore piene di doppi sensi, accompagnate dai suoni del tamburello, delle castagnole e delle chitarre battenti, c’è anche spazio per la scoperta del patrimonio naturalistico, dei prodotti tipici e della cucina della tradizione pugliese.

Per mantenere il festival gratuito e per assicurare che uno dei più grandi eventi del suo genere dell'Italia del sud possa continuare a fornire un'esperienza superiore ai tanti altri festival l'Associazione organizzatrice ha bisogno del sostegno degli operatori privati

La motivazione a sostenerci può essere la passione per la musica, il desiderio di preservare un evento culturale che alimenta la nostra economia e l'industria del turismo culturale della Puglia, o la consapevolezza che i giovani, i talenti e i nostri visitatori continuano a vivere il festival cosi com'è stato concepito, ossia come una grande festa popolare.

Il modo principale per sostenerci è quello della sponsorizzazione, ossia di un accordo che preveda pubblicità in cambio dell'impegno a finanziare l'evento.

Il Carpino Folk Festival non vi offre solo un mero acquisto di spazi pubblicitari, come altri, ma una creazione congiunta di opportunità che possano migliorare la connotazione del vostro brand ai concetti di “tradizione” ed “autenticità”. Disponibili ad ascoltare le vostre proposte, di seguito vi proponiamo un elenco di azioni possibili combinabili fra loro.

#Azione1 = 100,00 + iva Inserire il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR sui 10.000 volantini A5 del festival

#Azione2 = 100,00 + iva Inserire il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR sui 5.000 flayer 14x21 (2 ante) del festival

#Azione3 = 200,00 + iva Inserire il logo "Azienda/Prodotto" dello SPONSOR nella pagina dedicata agli SPONSOR sui 5000 books 10x21 (2 ante 24 pag.) del festival

#Azione4 = 300,00 + iva -Inserire il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR sul sito web ufficiale del festival www.carpinofolkfestival.com fino a maggio 2016

#Azione5 = 800,00 + iva Mettere a disposizione dello SPONSOR 2 pagine dei 5000 books 10x21 (2 ante 24 pag.) del festival per la proprio comunicazione e promozione

#Azione6 = 1.000,00 + iva D+E+H+Inserire il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR nella cartella stampa del festival su tutti i comunicati stampa che verranno lanciati per promuovere il festival insieme al banner dedicato agli enti istituzionali.

#Azione7 = 2.000,00 + iva Mettere a disposizione uno Stand 3x3 nella Piazza dei concerti per distribuire prodotti promozionali e gadget e/o per la promozione/degustazione dei prodotti dell’azienda dello SPONSOR + Inserire il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR nella cartella stampa del festival su tutti i comunicati stampa che verranno lanciati per promuovere il festival insieme al banner dedicato agli enti istituzionali.

#PacchettoA = 9.000,00 euro + iva Garantire un'informazione visibile e trasparente sulle possibilità offerte dall'"Azienda" e dalle sue "Attività/Prodotti":

- Esporre il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR sulle 2 torri del palco del festival di circa 1,50-2 metri di larghezza per una lunghezza di 6-7 metri nelle giornate dal 6 al 9 agosto

- Inserire il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR sui 1000 manifesti 70x100

- Inserire il logo "Azienda/Prodotto" dello SPONSOR nella pagina dedicata agli SPONSOR sui 5000 books 10x21 (2 ante 24 pag.) del festival

- Inserire il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR nella cartella stampa del festival su tutti i comunicati stampa che verranno lanciati per promuovere il festival insieme al banner dedicato agli enti istituzionali.

#PacchettoB = 15 mila euro + iva Divulgare, in maniera diffusa e capillare, le attività, i servizi e le Vostre opportunità sul territorio:

- Esporre in esclusiva il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR sulle 2 torri del palco del festival di circa 1,50-2 metri di larghezza per una lunghezza di 6-7 metri nelle giornate dal 6 al 9 agosto

- Inserire in esclusiva il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR sui 1000 manifesti 70x100

- Mettere a disposizione dello SPONSOR 2 pagine dei 5000 books 10x21 (2 ante 24 pag.) del festival per la proprio comunicazione e promozione

- Inserire il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR sui 10.000 volantini A5 del festival

- Inserire il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR sui 5.000 flayer 14x21 (2 ante) del festival

- Inserire il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR sul sito web ufficiale del festival www.carpinofolkfestival.com fino a maggio 2016

- Inserire il logo “Azienda/Prodotto" dello SPONSOR nella cartella stampa del festival su tutti i comunicati stampa che verranno lanciati per promuovere il festival insieme al banner dedicato agli enti istituzionali.

Di seguito è possibile scaricare il contratto di sponsorizzazione.

L'accordo si perfeziona con la compilazione del medesimo compresa l'apposizione della firma e l'invio per email del contratto, della contabile bancaria o ricevuta Paypal e del logo o altri materiali grafici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per ogni chiarimento o aiuto per la procedura da seguire fare riferimento ai recapiti sottoindicati.

Puoi pagare con PayPal (il metodo sicuro di pagamento online con carta di credito)

Con bonifico bancario intestato a "Associazione Culturale Carpino Folk Festival" - IBAN: IT32 V088 1078 3300 0002 0009 201 (Banca Credito Cooperativo Agenzia di Carpino – codice SWIFT o BIC: ICRAITRRMIO);

Nella causale scrivere "Sponsorizzo il CFF"

Quali sono i vantaggi per le imprese che sponsorizzano?

• Benefici fiscali: deduzione fiscale dal reddito d’impresa della spesa per la sponsorizzazione = riduzione della base imponibile per il calcolo delle imposte [Ai fini delle imposte dirette, le somme erogate a titolo di sponsorizzazioni culturali sono totalmente deducibili. Art. 108, 2° comma del TUIR – Testo Unico delle Imposte sui Redditi : “Le spese di pubblicità e di propaganda sono deducibili nell’esercizio in cui sono state sostenute o in quote costanti nell’esercizio stesso e nei quattro successivi]

• Ritorni di immagine e di popolarità: rafforza positivamente il marchio ed i prodotti dell’azienda sponsor.

• Promozione del proprio territorio: lo sponsor apporta benefici all’identità ed attrattività turistica del proprio territorio e contribuisce così al benessere della propria comunità.

Che cosa sono le sponsorizzazioni culturali?

Qualsiasi conferimento in denaro e/o beni e/o servizi e/o lavori per la valorizzazione del patrimonio culturale italiano effettuati da un’impresa ottenendone in cambio la promozione del proprio nome, marchio, immagine, attività o prodotti [Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 Sponsorizzazione di beni culturali, Articolo 120].

L’impresa sponsor non è quindi un mecenate poiché conferisce non a fondo perduto ma come scambio nei confronti dello sponsorizzato.

L’impresa sponsor

Lo sponsor può essere una persona giuridica di diritto privato che intende stipulare un contratto di sponsorizzazione con un ente pubblico o con un soggetto privato.

Lo sponsor può essere: Società di capitali: società a responsabilità limitata (S.r.l.), società per azioni (S.p.a.), società in accomandita per azioni (S.a.p.a.); Imprese individuali: società semplice (S.s.), società in nome collettivo (S.n.c.); società in accomandita semplice (S.a.s); Imprese cooperative (ex art. 2511 cod. civ.); Consorzi (ex art. 2602 cod. civ.); Associazioni e Fondazioni.

Cosa deve fare l’impresa per attivare i benefici della sponsorizzazione?

1. Definire e sottoscrivere il contratto di sponsorizzazione: nel contratto deve essere definito con chiarezza cosa conferisce lo sponsor e cosa lo sponsorizzato è tenuto ad assicurargli in cambio ed

inoltre i tempi ed i modi dello scambio;

2. Effettuare corrette scritture contabili e fiscali considerando che la sponsorizzazione:

a. deve essere registrata come acquisto di servizi (di comunicazione)

b. è soggetta al regime dell’IVA ordinaria e quindi lo sponsorizzato deve emette fattura allo sponsor con causale "per attività pubblicitaria"

3. Documentare la sponsorizzazione anche con materiale fotografico che attesti l’avvenuta sponsorizzazione.

Oltre alla sponsorizzazioni, aziende e privati possono sostenerci attraverso:

- Donazioni - per essere un importante sostenitore

- Contributi - per essere partner e co-generatore dei nostri eventi e dei nostri risultati

Le donazioni e i contributi possono essere effettuati autonomamente tramite

- PayPal (il metodo sicuro di pagamento online con carta di credito)

- bonifico bancario intestato a "Associazione Culturale Carpino Folk Festival" - IBAN: IT32 V088 1078 3300 0002 0009 201 (Banca Credito Cooperativo Agenzia di Carpino – codice SWIFT o BIC: ICRAITRRMIO);

Nella causale scrivere "Nome Cognome sostiene il CFF"

Le donazioni superiori a 10,00 € che perverranno entro il 15 luglio verranno citate in apposita sezione dei 5000 books 10x21 del festival.

Per i contributi restiamo disponibili ad ogni eventuale documentazione da produrre.

Attenzione: non consegnate soldi in contanti a nessuno li chieda per il Carpino Folk Festival!

Comunque decidete di sostenere la nostra attività, sappiate che il vostro contributo è molto apprezzato.

Ogni erogazione è per il festival molto importante.

Associazione Culturale Carpino Folk Festival

Su Fb: http://www.facebook.com/CarpinoFolkFestivalUfficiale

Sul Web: http://www.carpinofolkfestival.com

Per contatti diretti:

Tel: 348.8102899

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Presidente e legale rappresentante (Mario Pasquale Di Viesti)

Slideset

Scritto da Super User. Postato in Blog

The Widgetkit Slideset takes your product showcase to the next level. It provides a sleek way to show multiple sets of items and uses smooth effects while looping through them.

Features

  • Clean and very lightweight code
  • Eye-catching transition effects
  • Support of named custom sets
  • Swipe navigation on mobile phones
  • Built with HTML5, CSS3, PHP 5.2+, and the latest jQuery version
  • Works with Joomla and WordPress

Slide Example

The sets are auto generated (4 items per set), item names are shown and it uses the slide effect and navigation buttons.

  • Icon 01
    Radio
  • Icon 02
    Camera
  • Icon 03
    Calendar
  • Icon 04
    Volume
  • Icon 05
    Chat
  • Icon 06
    Tunes
  • Icon 07
    E-Mail
  • Icon 08
    Google+
  • Icon 09
    Player
  • Icon 10
    Like
  • Icon 12
    Twitter
  • Icon 12
    Weather

Zoom Example

The sets are arranged manually, the sets names are used as navigation and it uses the zoom effect.

  • Icon 01
  • Icon 02
  • Icon 03
  • Icon 04
  • Icon 05
  • Icon 06
  • Icon 07
  • Icon 08
  • Icon 09
  • Icon 10
  • Icon 12
  • Icon 12
  • Icon 13

Drops Example

The sets show the item names and it uses the drops effect and navigation buttons.

  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01

Deck Example

This auto generated sets uses prev/next buttons as navigation and the deck effect.

  • carpino, folk, festival, carpino folk festival, festival puglia, festival gargano, concerti puglia, tarantella, taranta, taranta garganica, 5fss, puglia events, puglia sounds
  • carpino, folk, festival, carpino folk festival, festival puglia, festival gargano, concerti puglia, tarantella, taranta, taranta garganica, 5fss, puglia events, puglia sounds

How To Use

The Widgetkit Slideset takes full advantage of the very user-friendly Widgetkit administration user interface. You can create and manage all the slidesets and their different items in one place. After you have created a slideset you can load it anywhere on your website using shortcodes or the universal Widgetkit Joomla module or WordPress widget.

Accordion

Scritto da Super User. Postato in Blog

The Widgetkit Accordion enables you to display a set of items in a compact space, by clicking on each items header it expands or collapses it's content section.

Features

  • Clean and very lightweight code
  • Smooth transitions on content section toggle
  • Option to match automatically the height of varying content
  • Option to auto collapse or allow multiple opened items
  • Built with HTML5, CSS3, PHP 5.2+, and the latest jQuery version
  • Works with Joomla and WordPress

Example

Slide 1

Icon 01

Headline

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Slide 2

Icon 02

Headline

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Slide 3

Icon 03

Headline

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Slide 4

Icon 04

Headline

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

How To Use

The Widgetkit Accordion lets you easily create and manage all the accordions contents through the user-friendly Widgetkit administration user interface. After you have created an accordion you can load it anywhere on your website using shortcodes or the universal Widgetkit Joomla module or WordPress widget.

Altri articoli...

Premium Downlaod Templatesby bigtheme.org

Дървен материал от emsien3.com

Online bookmaker Romenia bet365

Germany bookmaker bet365 review by ArtBetting.de